Luca Dotto “incoronato” re di Napoli: vince nei 50 stile libero con il tempo di 22.72

Due giorni di grandi competizioni; 18 nuotatori che fanno parte del giro della Nazionale con eccellenze come Federica Pellegrini e Luca Dotto; oltre 2.100 atleti-gara; qualcosa come 3.000 spettatori e appassionati a gremire le tribune della piscina Scandone: è un bilancio sportivo più che positivo quello che tracciano gli organizzatori della terza edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo, la manifestazione di nuoto conclusasi nell’impianto di Fuorigrotta e organizzata dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione di Luciano Cotena con la direzione tecnica di Francesco Vespe e il supporto del comitato campano della Fin.

Stanco ma soddisfatto Cotena: “Sono stati due giorni intensi – spiega – durante i quali abbiamo regalato agli sportivi delle emozioni uniche, mai viste nel nuoto agonistico a Napoli. Il meeting, grazie agli sforzi organizzativi e al grande lavoro svolto dallo staff coordinato da Francesco Vespe, è diventato un punto di riferimento nel panorama degli eventi natatori che si disputano in tutta Italia. La gente ha apprezzato le gesta atletiche di campioni come Federica Pellegrini e Luca Dotto, che però insieme allo spettacolo in vasca hanno regalato al pubblico anche quel contatto umano indispensabile per avvicinare sempre più persone a questo sport”.

Il valore delle gare, stando anche ai risultati registrati anche oggi, è stato di livello assoluto: “Il Grand Prix – prosegue Luciano Cotena – ha raggiunto un livello sportivo di primissimo piano e i complimenti ricevuti da tutti gli atleti e dalle società sono il premio migliore ai nostri sforzi. Speriamo che, contemporaneamente, ci sia anche un miglioramento generale delle strutture a nostra disposizione e per questo facciamo molto affidamento sugli imminenti interventi di riqualificazione che interesseranno anche la Scandone in vista delle Universiadi del prossimo anno”.

Grandi risultati anche nella seconda e conclusiva giornata del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo. Andata via Federica Pellegrini, la scena è stata tutta per Luca Dotto che nel pomeriggio è stato scherzosamente “incoronato” re di Napoli, complice una corona portata dai tifosi di Federico Bocchia, giunto secondo nei 50 stile libero vinti da Dotto (rispettivamente per loro 22.72 e 22.92). Per Dotto bagno di folla e selfie con i tifosi. Da segnalare tra gli altri i successi di Chiara Galizi nei 50 sl (25.76), Ilaria Cusinato nei 400 misti donne (4.44.44), Antonio La Rocco nei 400 misti uomini (4.27.87), di Piero Codia nei 100 farfalla (52.94) e di Luca Pizzini nei 100 rana (1.02.59). Momento molto emozionante la consegna del premio intitolato a Mario Riccio (il ragazzo dell’Acquachiara morto mentre era in piscina), assegnato al vincitore dei 100 farfalla categoria Ragazzi, il rappresentante di Villa delle Giade Antonio Mazza.

Il Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo, attribuito alla società che ha ottenuto i migliori piazzamenti complessivi con i propri atleti, è andato all’Assonuoto Club Caserta, che ha preceduto l’Olimpic Nuoto Napoli, società queste che si sono divisi gli altri due trofei messi in palio: quello intitolato a Filippo Calvino per la categoria Ragazzi è stato vinto dall’Olimpic Nuoto Napoli; quello che ricordava Enzo Fusco e assegnato al club meglio classificato nelle categorie Juniores-Cadetti e Seniores è invece stato appannaggio dell’Assonuoto Club Caserta.

Pubblico in visibilio con la Pellegrini, Dotto e i tanti big

Festa grande alla piscina Scandone nella prima giornata del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo. Più di 2.000 persone hanno potuto abbracciare questa mattina i grandi campioni del nuoto che stanno partecipando alla terza edizione del meeting organizzato dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione di Luciano Cotena, con la direzione tecnica di Francesco Vespe, la collaborazione del comitato campano della Fin e il patrocinio dell’assessorato allo sport del Comune di Napoli.

Le attenzione dei tifosi si sono concretate in particolare su Federica Pellegrini, tornata a Napoli a un anno di distanza dalla partecipazione al Grand Prix dello scorso anno e sempre presente al meeting della Scandone. La “Divina” non ha deluso il pubblico, concedendosi dopo la batteria dei 100 stile libero agli autografi e ai selfie dei tanti appassionati assiepati sulle tribune dell’impianto di Fuorigrotta (in precedenza ha preso parte alle batterie dei 100 dorso). “È sempre un piacere tornare a Napoli ed entrare in contatto con i tifosi. Napoli è una tappa importante per me, visto che non ci sono tante occasioni di gareggiare da Roma in giù. Quest’anno sono venuta solo di sabato per impegni assunti in precedenza, visto che lunedì partono le registrazioni di Italia’s Got Talent (il programma di TV8 dove la Pellegrini è una dei giurati). La Scandone l’ho trovata come l’anno scorso: bella vasca, ampi spazi e tribune molto grandi, difficili da trovare altrove. Un po’ vecchiotta, ma ho saputo che sarà ristrutturata per ospitare le gare delle Universiadi 2019”.

A chi le ha chiesto se sarà possibile un ritorno ai 200 stile libero, che gli hanno regalato come ultima straordinaria affermazione l’oro ai Mondiali dello scorso anno, ha replicato: “Giro a voi la domanda? Cosa fareste al mio posto? Ho vinto tutto nei 200 sl e vedo che ora è una gara che interessa tanto a tante. Cosa potrei fare? Una finale mondiale l’anno prossimo. E poi mi chiederebbero la medaglia. Questo è per me un anno di transizione: conto in particolare di dare una mano importante alle staffette agli Europei di Glasgow”.

Europei che sono ovviamente l’obiettivo di tanti altri nuotatori presenti al Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo. Tra questi sicuramente Luca Dotto, che in Scozia dal 3 al 9 agosto difenderà il titolo conquistato nel 2016: “È l’obiettivo della stagione, come quello di contribuire a portare più in alto possibile la nostra staffetta. Questo è un utile test per gli Europei, una gara che non va presa sotto gamba”. Poi uno sguardo a Napoli e alla Scandone: “L’accoglienza è stata eccezionale. Ora punto a vedere un po’ la città, senza dimenticare che domani però sono ancora in gara. Ho chiamato un amico, andrò con lui a prendere un aperitivo stasera. La piscina è bella grande e so che verrà rimodernata in occasione delle Universiadi, che sono un bello spot per tutta la città e per lo sport napoletano in particolare”.

Per la cronaca questa mattina Federica Pellegrini ha preso parte alle batterie dei 100 dorso (nuotando in 1.02.91”) e 100 stile libero (chiusi in 56.04”); Luca Dotto invece ha voluto prendere parte ai 50 farfalla (crono 25.19”) e ai 100 sl (52.17” in tempo fatto registrare, con una seconda parte di gara assai tranquilla). Nel pomeriggio entrambi saranno impegnati nelle finale.

Si parte subito con Federica Pellegrini in vasca: tanti i campioni in acqua nel fine settimana

Tutti in acqua. Due giorni di grande nuoto alla piscina Scandone con la terza edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo, la manifestazione internazionale organizzata dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione di Luciano Cotena, con la direzione tecnica di Francesco Vespe, il supporto del comitato campano della Fin e il patrocinio dell’Assessorato allo Sport del Comune di Napoli.

Regina della rassegna sarà ancora una volta Federica Pellegrini, la “Divina” che torna a nuotare per la terza volta a Napoli e che è pronta ad abbracciare il pubblico della Scandone dopo la calorosa accoglienza ricevuta lo scorso anno. Pellegrini sarà in acqua già domani, sabato 26 maggio, in due gare: i 100 stile libero e i 100 dorso. Dalla mattina nelle batterie e il pomeriggio nelle attese finali, Federica Pellegrini sarà pronta a salutare i suoi tanti tifosi e – negli spazi concessi dagli organizzatori – ad incontrare i fan per autografi e foto.

Ma il firmamento di grandi nuotatori al via della terza edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo è ricco di tantissimi altri grandi protagonisti. Tra questi spicca Luca Dotto, il bello del nuoto italiano, campione europeo in carica nei 100 stile libero e medaglia d’argento ai Mondiali nel 2011 sempre nei 100 sl.

Oggi la presentazione della rassegna in conferenza stampa alla presenza oltre che degli organizzatori, dell’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello; del vicepresidente del comitato campano della Fin Lello Avagnano; del delegato provinciale Napoli del Coni Agostino Felsani; del nuotatore Andrea Manzi, impegnato alla Scandone nei 200 e nei 400 sl ma grande talento soprattutto nel nuoto in acque libere. È intervenuto via Skype da Roma (dove è rimasto bloccato per impegni improvvisi) Luca Dotto: “Sono felice di venire a Napoli – ha detto – dove non sono mai stato ma conosco, attraverso i miei genitori che ci sono venuti due anni fa, il calore e la grande accoglienza della gente. Dal punto di vista sportivo, le gare della Scandone fungono da tappa di avvicinamento agli Europei di Glasgow dove punto a difendere il titolo del 2016 nei 100 sl e di fare molto bene con la staffetta 4 X 100 sl”.

In vasca ci saranno anche Alice Mizzau, che ha vinto tre titoli e medaglie europee nelle staffette 4×100 e 4×200; Piero Codia, che nella farfalla e nelle staffette vanta titoli e medaglie a Europei, Universiadi e Mondiali; Luca Pizzini, la cui ultima medaglia è un bronzo nei 200 rana agli Europei 2016. Riconoscimenti internazionali anche per Alessandro Pinzuti, Matteo Pellizzari e Giada Galizi. Spazio allo show con Federico Bocchia, che si presenta ai blocchi di partenza con corona e mantello per sottolineare le sue “performance reali”. Iscritti anche le promettenti Margherita Panziera ed Ilaria Cusinato, entrambe medagliate agli Europei in vasca corta e con in tasca il pass per gli Europei in programma in estate a Glasgow. Da segnalare infine la presenza ai blocchi di partenza oltre che di Andrea Manzi anche di altri nuotatori napoletani: Flora Tavoletta, Lorenzo Iaccarino, Paolo Sarpe. Molti di questi atleti sono già qualificati per la rassegna continentale in programma in Scozia. Altri invece puntano a raggiungere il tempo limite per partecipare agli Europei di agosto proprio a Napoli. In tutto gli atleti-gara nelle due giornate saranno quasi 2.100.

Durante la festa del nuoto alla piscina Scandone verranno assegnati tre trofei: quello dedicato a Filippo Calvino, consegnato alla società prima classificata nella categoria ragazzi; il trofeo Enzo Fusco, che andrà alla società meglio classificata nella categoria unificata (juniores, cadetti e seniores). Alla società che infine avrà ottenuto il miglior punteggio al termine della due giorni verrà attribuito il “Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo”. Durante la rassegna verrà ricordato anche il giovane atleta dell’Acquachiara, Mario Riccio, scomparso prematuramente: il trofeo a lui intitolato andrà al vincitore dei 100 farfalla maschile (la cui finale è in programma domenica pomeriggio). Per l’occasione sono stati invitati i genitori del ragazzo.

I biglietti per l’ingresso alla piscina Scandone (7 euro per la giornata di sabato 26, 5 per domenica 27, con vendita di un miniabbonamento per i due giorni di gare al costo di 10 euro) sono in vendita on line sul circuito go2.it. I ticket possono essere acquistati anche direttamente ai botteghini della Scandone.

Per rendere la festa ancora più indimenticabile, gli organizzatori hanno previsto specifici spazi dove i tifosi potranno incontrare i loro campioni: sarà lo speaker ufficiale ad annunciare i vari appuntamenti quotidiani.

Conferenza stampa di presentazione evento

 

Il “bello” del nuoto italiano a palazzo San Giacomo. Al Comune di Napoli arriva Luca Dotto. L’occasione è data dalla conferenza stampa di presentazione della terza edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo, il meeting di nuoto in programma alla piscina Scandone e al quale parteciperà insieme a Dotto tra gli altri anche Federica Pellegrini.

La conferenza è in programma domani, venerdì 25 maggio, con inizio fissato alle ore 11.30, nella sala Pignatiello. A fare gli onori di casa sarà l’assessore allo Sport Ciro Borriello, che accoglierà oltre a Dotto l’organizzatore dell’evento, Luciano Cotena della società Eventualmente Eventi & Comunicazione, e il direttore tecnico della rassegna Francesco Vespe.

Alla conferenza saranno presenti inoltre i referenti del Coni Campania e quelli del comitato campano della Fin, oltre a tecnici e nuotatori napoletani impegnati nel Grand Prix sabato 26 e domenica 27 maggio.

Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo, Dotto a palazzo San Giacomo

venerdì 25 maggio ore 11.30 per la conferenza stampa di presentazione del meeting di nuoto

Il “bello” del nuoto italiano a palazzo San Giacomo. Al Comune di Napoli arriva Luca Dotto. L’occasione è data dalla conferenza stampa di presentazione della terza edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo, il meeting di nuoto in programma alla piscina Scandone e al quale parteciperà insieme a Dotto tra gli altri anche Federica Pellegrini.

La conferenza è in programma venerdì 25 maggio, con inizio fissato alle ore 11.30, nella sala Pignatiello. A fare gli onori di casa sarà l’assessore allo Sport Ciro Borriello, che accoglierà oltre a Dotto l’organizzatore dell’evento, Luciano Cotena della società Eventualmente Eventi & Comunicazione, e il direttore tecnico della rassegna Francesco Vespe.

Alla conferenza saranno presenti i referenti del Coni Campania e quelli del comitato campano della Fin, oltre a tecnici e nuotatori napoletani impegnati nel Grand Prix sabato 26 e domenica 27 maggio.

A margine della conferenza giornalisti, cineoperatori e fotografi che avranno inviato l’apposito modulo di accredito per assistere alla rassegna, potranno ritirare i pass che daranno loro accesso alla piscina e alle aree riservate per foto, riprese e interviste.

Napoli, 21 maggio 2018

La divina torna alla Scandone

 

Federica Pellegrini sarà nuovamente protagonista in gara sabato 26 maggio

La Divina torna a Napoli. E lo fa accompagnata da un folto schieramento di fan che non vede l’ora di riabbracciarla alla piscina Scandone. Sarà Federica Pellegrini, campionessa del mondo nei 200 stile libero ai mondiali di Budapest dello scorso anno e plurimedagliata ad Olimpiadi e Mondiali, la regina della terza edizione del Grand Prix Città di Napoli-Trofeo Vecchio Amaro del Capo di nuoto, in programma nell’impianto sportivo di Fuorigrotta sabato 26 e domenica 27 maggio.

Mentre Federica Pellegrini ufficializzava la propria partecipazione sui social (solo per la giornata di sabato 26 maggio), gli organizzatori del meeting, la società Eventualmente Eventi & Comunicazione – grazie all’idea del presidente, Luciano Cotena – hanno deciso di proporre un gioco agli iscritti alla pagina Facebook della rassegna. Postando una foto di spalle della Pellegrini ai blocchi di partenza lo scorso anno alla Scandone, hanno chiesto chi sarebbe stato il colpo a sorpresa della rassegna: “Abbiamo messo in palio per i più veloci i biglietti di ingresso per le due giornate – sottolinea Cotena – e in pochi minuti in decine hanno risposto al nostro quesito. Siamo orgogliosi di avere riportato, per la terza volta, Federica a Napoli. Ad essere sinceri, dopo la straordinaria accoglienza dello scorso anno, non è stato difficile convincerla a venire alla Scandone per testare il proprio stato di forma in vista dei campionati Europei in programma in estate a Glasgow”.

E il piacere di tornare a Napoli lo si evince proprio dall’annuncio fatto da Federica Pellegrini sul suo profilo Twitter, che ha raggiunto più di 18mila “like”: “Ho il piacere di comunicarvi – ha scritto – che anch’io sarò al Grand Prix Città di Napoli. Ci vediamo!”.

Il nome di Federica Pellegrini spicca tra quelli (oltre mille) che hanno dato la loro adesione alla terza edizione della rassegna promossa da Eventualmente Eventi & Comunicazione sotto la direzione tecnica di Francesco Vespe e l’egida del comitato campano della Fin. Tanti i campioni che si presenteranno al via delle gare in programma alla Scandone sabato 26 e domenica 27 maggio. Tra questi c’è il campione europeo in carico nei 100 stile libero Luca Dotto. A Napoli poi gareggeranno Alice Mizzau, che ha vinto tre titoli e medaglie europee nelle staffette 4×100 e 4×200; Piero Codia, che nella farfalla e nelle staffette ha conseguito titoli e medaglie a Europei, Universiadi e Mondiali; Luca Pizzini, la cui ultima medaglia è un bronzo nei 200 rana agli Europei 2016. Presenti inoltre Alessandro Pinzuti, Matteo Pellizzari, Giada Galizi, Federico Bocchia e le promettenti Margherita Panziera e Ilaria Cusinato, queste ultime due medagliate agli ultimi Europei in vasca corta di Copenaghen. Da segnalare infine la presenza di nuotatori napoletani come Andrea Manzi, Flora Tavoletta, Lorenzo Iaccarino, Paolo Sarpe.

Nuoto, il campione europeo dei 100 sl Luca Dotto alla piscina Scandone a fine mese

“Ci vediamo a Napoli! 26-27 maggio, piscina Scandone. Non mancate allo spettacolo”. Usa tanti punti esclamativi e diverse emoticon il campione europeo in carica di nuoto nei 100 stile libero e vicecampione del mondo a Shangai 2011 Luca Dotto, per annunciare la sua partecipazione alla terza edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo.

Dotto è uno dei nomi di punta della rassegna organizzata dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione di Luciano Cotena, con la direzione tecnica dell’ex campione Luca Vespe e l’egida del comitato campano Fin. Rassegna dai grandi numeri quella che andrà in scena sabato 26 e domenica 27 maggio nell’impianto di Fuorigrotta: “Saranno più di 1.000 gli atleti in gara – spiega Cotena – superando così la quota raggiunta lo scorso anno. Oltre 60 le società di tutta Italia rappresentate, con la presenza anche di nuotatori stranieri che ci consentiranno di dare una connotazione internazionale ad un evento che sta diventando un punto fermo nel calendario delle attività nazionali”.

La due giorni del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo è per molti un appuntamento importante per provare a centrare il tempo minimo per i prossimi europei di Glasgow. Molti dei nuotatori al via hanno però già tagliato questo traguardo e vengono a Napoli per testare il loro stato di forma. È il caso proprio di Luca Dotto. In vasca ci saranno anche vasca Alice Mizzau, che ha vinto tre titoli e medaglie europee nelle staffette 4×100 e 4×200; Piero Codia, che nella farfalla e nelle staffette ha vinti titoli e medaglie a Europei, Universiadi e Mondiali; Luca Pizzini, la cui ultima medaglia è un bronzo nei 200 rana agli Europei 2016. Riconoscimenti internazionali anche per Alessandro Pinzuti, Matteo Pellizzari e Giada Galizi. Spazio allo show con Federico Bocchia, che si presenta ai blocchi di partenza con corona e mantello per sottolineare le sue “performance reali”. Iscritti anche le promettenti Margherita Panziera, ed Ilaria Cusinato, 19 anni, vincitrici di medaglie agli europei di Copenaghen di dicembre 2017 e con alle spalle altri grandi risultati in campo nazionale ed in tasca il pass per gli Europei in Scozia. Da segnalare infine la presenza ai blocchi di partenza di nuotatori come Andrea Manzi, Flora Tavoletta, Lorenzo Iaccarino, Paolo Sarpe.

E nei prossimi giorni si annunciano ancora importanti novità: “Siamo al lavoro per un meeting di assoluto livello – conclude Luciano Cotena – e i nomi al via ne sono già la prova. Ma siamo pronti ad offrire ancora qualche regalo agli appassionati che verranno alla piscina Scandone. Il Grand Prix Città di Napoli punta sempre più a essere tra gli eventi più importanti della stagione natatoria nazionale: ci auguriamo allora che presto partano i lavoro all’impianto, in modo da prepararci adeguatamente ad ospitare una quarta edizione che sia ancora più prestigiosa nei numeri e nei contenuti e che possa essere il naturale viatico alle Universiadi del prossimo anno”.

Le gare si svolgeranno sabato 26 e domenica 27 maggio dalle ore 8 alle ore 20: previsti tutti gli stili sulle distanze dei 50 e 100 metri (stile libero, dorso, rana e farfalla), con qualificazioni la mattina e finali il pomeriggio. Previsti anche i 200 di ogni stile, i 400 sl, i 200 e 400 misti, con la selezione dei migliori tempi che verrà fuori direttamente dalle batterie, l’ultima delle quali vedrà in acqua i più forti tra gli iscritti.

Festa alla Scandone per la “Divina” tra autografi, selfie e programmi futuri

 

Il giorno di Federica Pellegrini al Grand Prix Città di Napoli è finalmente arrivato. Entusiasmo alle stelle in una Piscina Scandone stracolma per la “Divina”, che si è concessa ai suoi tanti tifosi e agli appassionati in una mattinata di sport e divertimento. Premiati dal pubblico gli sforzi degli organizzatori, guidati dalla società Eventualmente eventi & comunicazione di Luciano Cotena, con la direzione tecnica di Francesco Vespe, sotto l’egida dal comitato campano della Fin e il patrocinio dell’assessorato allo Sport del Comune di Napoli.
 Leggi tutto “Festa alla Scandone per la “Divina” tra autografi, selfie e programmi futuri”

Grand Prix Città di Napoli: festa alla Scandone con Filippo Magnini

E domani sarà il turno di Federica Pellegrini nei 100 sl e nei 50 e 100 dorso

“È un piacere poter nuotare insieme a tanti ragazzi che ti considerano un punto di riferimento. Ritorno indietro nel tempo e ricordo quando io, giovane atleta, potevo confrontarmi con i campioni, con i miti del nuoto. Ogni volta era un’importante fase si accrescimento sportivo. Per questo intendo fare i complimenti agli organizzatori di questa kermesse napoletana, perché queste manifestazioni sono una straordinaria propaganda per lo sport”. È apparso entusiasta Filippo Magnini oggi al termine della batteria dei 100 stile libero che l’ha visto protagonista al Grand Prix Città di Napoli in corso di svolgimento fino a domani, domenica 28 maggio, alla Piscina Scandone, grazie all’organizzazione della società Eventualmente eventi & comunicazione di Luciano Cotena, con la direzione tecnica di Francesco Vespe, sotto l’egida del comitato campano Fin e il patrocinio dell’assessorato allo Sport del Comune di Napoli. Leggi tutto “Grand Prix Città di Napoli: festa alla Scandone con Filippo Magnini”

Il meglio del nuoto in vasca alla Piscina Scandone per il secondo Grand Prix Città di Napoli

Il meglio del nuoto in vasca alla Piscina Scandone per il secondo Grand Prix Città di Napoli

In gara spiccano la “Divina” Federica Pellegrini e l’eterno Filippo Magnini

Duecento batterie, 25 finali, 1.000 nuotatori: numeri da record per una festa dello sport

Due giorni di grande nuoto, otto corsie, 25 finali dopo lo svolgimento di 200 batterie, quasi mille nuotatori in rappresentanza di oltre 60 club e società: sta nei numeri la portata della seconda edizione del Grand Prix Città di Napoli, la manifestazione natatoria in programma domani, sabato 27, e domenica 28 maggio alla Piscina Scandone. Leggi tutto “Il meglio del nuoto in vasca alla Piscina Scandone per il secondo Grand Prix Città di Napoli”