Il trofeo Coconuda all’Assonuoto Caserta

Caserta fa festa grazie al nuoto. Dopo avere ospitato la quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli, la Assonuoto – società di Terra di Lavoro – si è aggiudicata il trofeo Coconuda, messo il palio dal comitato organizzatore presieduto da Luciano Cotenna per la società che ha ottenuto i migliori risultati complessivi in tutte le categorie.

La Assonuoto ha preceduto la Aurelia e l’Aniene, giunte rispettivamente seconda e terza.
Tra le ultime gare in programma questa sera, ad esaltare gli spettatori giunti anche oggi in maniera massiccia allo Stadio del Nuoto la finale dei 50 stile libero maschile vinta da Luca Dotto. Dotto ha fermato il cronometro sul tempo di 22.84 precedendo Santo Condorelli (22.96).

Grand Prix Città di nuoto a Caserta, l’entusiasmo di Luca Dotto

 

“Qui si respira una bella atmosfera, meeting così fanno bene a tutto il movimento”
“Quando il direttore tecnico Francesco Vespe mi ha chiesto la disponibilità a partecipare nuovamente al Grand Prix, ho accettato senza esitazioni. In me portavo ancora l’entusiasmo della passata edizione e la consapevolezza che qui si respira una bella atmosfera”. Luca Dotto spiega così i motivi che l’hanno portato ad accettare l’invito degli organizzatore della quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Coconuda che si conclude oggi, domenica 26 maggio, allo Stadio del Nuoto di Caserta. Un’edizione dai grandi numeri quella allestita dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione, guidata da Luciano Cotena, con oltre 900 nuotatori iscritti e quasi 2.500 atleti-gara.
“Una manifestazione importante per l’intero movimento – sottolinea Dotto, in mattinata protagonista delle batterie dei 50 stile libero (24.08 il suo tempo) in vista della finale prevista nel pomeriggio – specie per i più giovani, che possono gareggiare con atleti della Nazionale come me, Santo Condorelli e ovviamente Federica Pellegrini. Un meeting così è da prendere ad esempio, consapevoli degli sforzi fatti in termini organizzativi ed economici: una rassegna che cresce ogni anno partendo da una standard già elevato e si candida ad essere un appuntamento fisso nel calendario natatorio italiano, vista anche la positiva collocazione temporale”.
Dotto guarda al futuro: nel mirino ci sono i Mondiali, anche se non nasconde di essere già in parte proiettato con la mente all’anno prossimo, quello olimpico: “Per me potrebbe essere la terza Olimpiade – confessa – e anche se l’età avanza (ad aprile ha compiuto 29 anni) è un traguardo al quale ambisco. Del resto, facciamo questo sport non per soldi ma per quel rapporto che abbiamo con l’acqua, un rapporto molto personale. Nell’immediato, fra un mese gareggerò al Sette Colli e lì conto di essere nella forma ottimale dopo un periodo di duro lavoro. Poi arriveranno i Mondiali in Corea del Sud, l’appuntamento clou della stagione”. Dove Dotto – che vanta nel suo palmares due ori europei (di cui quello individuale nei 100 sl del 2016), diverse altre medaglie continentali e mondiali anche in vasca corta – conta di essere ancora una volta protagonista.

Federica Pellegrini vince i 100 sl in 55.25

COMUNICATO STAMPA

Grand Prix Città di nuoto a Caserta, Federica Pellegrini vince i 100 sl in 55.25

Stefano Ballo con 49.86 batte sia Dotto (49.99) sia Condorelli (50.29)

Federica Pellegrini, come da pronostico, ha vinto la finale dei 100 stile libero del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Coconuda in corso di svolgimento allo Stadio del Nuoto di Caserta fino a domani, domenica 26 giugno.

La “Divina” ha fermato il cronometro sul tempo di 55.25 (26.98 ai 50), lasciandosi alle spalle Silvia Di Pietro (55.64) e Giada Galizzi (55.82).

Nei 100 stile libero maschili invece gli attesi Luca Dotto e Santo Condorelli sono stati messi in fila da Stefano Ballo, “quasi” atleta di casa (è di Bolzano ma da gennaio si è trasferito a Caserta per seguire il tecnico Andrea Sabino). Il 26enne ha vinto con il tempo di 49.86, facendo meglio di Dotto (secondo con 49.99) e Condorelli (50.29).

Show di Federica Pellegrini allo stadio del nuoto

 

COMUNICATO STAMPA

Grand Prix Città di nuoto a Caserta, show di Federica Pellegrini allo Stadio del Nuoto

Festa per i 2.000 spettatori: “Entusiasmo coinvolgente, bello essere qui anche quest’anno”

L’organizzatore Cotena: “Il meeting cresce ad ogni edizione grazie alla spinta delle stelle”

Festa doveva essere e festa è stata. Protagonista Federica Pellegrini: la “Divina” illumina lo Stadio del Nuoto di Caserta in occasione della quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Coconuda, prima in riscaldamento, quindi in gara, infine concedendosi a selfie ed autografi.

Le batterie dei 100 stile libero sono una formalità che Fede liquida senza problemi, fermando il cronometro sul tempo di 55.46. Oggi pomeriggio, in finale, si farà sul serio e il risultato è destinato ad essere sensibilmente migliorato.

“Sono contenta di essere tornata anche quest’anno – dice Federica Pellegrini, parlando con i giornalisti dopo le batterie – l’entusiasmo della gente è sempre coinvolgente, il calore e la passione di questa gente sono eccezionali. Torno a gareggiare in questo meeting sempre con piacere e noto che il Grand Prix Città di Napoli cresce ogni volta. Un bel biglietto da visita per il nuoto e per lo sport in generale: devo fare i miei complimenti agli organizzatori”.

Pellegrini, a margine della gara, parla anche dell’Universiade che fra meno di un mese si svolgerà a Napoli e in Campania: “Si tratta di manifestazioni importanti per lo sport e per il nostro Paese. Lo dico da sportiva-tifosa che ha sperato fino all’ultimo che nel 2020-2024 potessero arrivare le Olimpiadi a Roma. Ricordo le mie di Universiadi: sempre una grande emozione rappresentare l’Italia in un contesto internazionale così importante”.

Soddisfatto Luciano Cotena, a capo dell’organizzazione del Grand Prix Città di Napoli curato dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione: “Ogni anno il meeting cresce nei numeri e nella qualità dei partecipanti – spiega Cotena – grazie alla spinta dei campioni che danno la loro adesione. Merito soprattutto del lavoro che portiamo avanti e in questo mi sento di ringraziare tutto lo staff, a cominciare dal direttore tecnico Francesco Vespe”. Il resto lo dicono i numeri: più di 900 nuotatori iscritti per oltre 2.500 atleti-gara per due giornate di grande spettacolo.

Da segnalare in mattinata anche le batteria dei 100 stile libero maschile, dove sono iscritti altri due talenti della Nazionale italiana di nuoto come Luca Dotto e Santo Condorelli: il primo ha chiuso la sua batteria in 52.13, mentre l’italo-canadese ha fatto segnare il tempo di 50.49.

Nel pomeriggio (inizio fissato alle 16.20) sono in programma tutte le finali della prima giornata: dopo le serie dei 200 misti, spazio a 100 stile libero, 100 dorso e 400 stile libero.

Grand Prix-Trofeo Coconuda – a Caserta la conferenza stampa di presentazione

COMUNICATO STAMPA – Grand Prix-Trofeo Coconuda: Caserta si illumina con la “Divina” Federica Pellegrini

Nei 100 stile libero maschile sfida stellare tra Luca Dotto e Santo Condorelli

Le gare in programma il 25 e 26 maggio allo Stadio del Nuoto con oltre 900 atleti iscritti

I riflettori saranno puntati su Federica Pellegrini, la “Divina” che per la prima volta in carriera gareggerà a Caserta e che ha annunciato di voler approfittare dell’occasione per visitare la città e il particolare la Reggia. Ma la quarta edizione del Grand Prix-Trofeo Coconuda, che per la prima volta si svolgerà allo Stadio del Nuoto di Terra di Lavoro, metterà in vasca un parterre di talenti di assoluto valore, con protagonisti azzurri ai prossimi mondiali che si svolgeranno in Corea del Sud dal 12 al 28 luglio, ma anche all’Universiade, agli Europei juniores e alla Mediterranean Cup. Merito del comitato organizzatore, guidato da Luciano Cotena, presidente della società Eventualmente Eventi & Comunicazione, e del direttore tecnico Francesco Vespe che – coadiuvati dal comitato regionale della Fin, dal Coni e dalle istituzioni con in testa la Provincia di Caserta e l’Agis Caserta – hanno contattato alcuni dei nuotatori più forti del panorama italiano.

Basti pensare che la finale dei 100 stile libero, in programma domenica, vedrà ai blocchi di partenza due dei più forti specialisti a livello mondiale, come il campione europeo 2016 e vicecampione continentale in staffetta nel 2018 Luca Dotto, e l’italo-canadese Santo Condorelli, quarto nella finale delle Olimpiadi di Rio 2016. Una sfida stellare per due atleti che hanno la certezza di gareggiare ai Mondiali di Gwangju, ma per ora solo in staffetta. Non è detto allora che sia Dotto sia Condorelli non centreranno il tempo minimo per la partecipazione alla rassegna iridata già nel Grand Prix-Trofeo Coconuda. Sicura del pass mondiale nei 100 stile libero, la “sua” gara, Federica Pellegrini invece gareggerà sabato 25 maggio.

La presentazione della quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli è avvenuta oggi nella sala giunta della Provincia di Caserta alla presenza tra gli altri del presidente della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca; del presidente dell’Agis, Giuseppe Guida; del delegato provinciale del Coni, Michele De Simone; del vicepresidente della Fin Campania, Ottorino Altieri; del direttore tecnico Francesco Vespe; del presidente del comitato organizzatore, Luciano Cotena. Inaspettatamente presente anche Vincenzo Di Palo, talento emergente dell’Assonuoto Club Caserta che parteciperà al Grand Prix.

Nel corso della presentazione è stato ricordato come allo Stadio del Nuoto ci saranno anche Elena di Liddo e Benedetta Pilato, già qualificate ai Mondiali rispettivamente nei 100 farfalla e nei 50 rana. Al meeting del weekend presenti anche Erika Ferraioli, Silvia Di Pietro e Alice Mizzau, tutte già finite sotto il tempo limite per poter prendere parte alla staffetta iridata nella 4 x 100 sl. Altri nomi di spicco sono quelli di Alessandro Pinzuti ed Alessio Proietti Colonna, rappresentanti italiani alle prossime Universiadi del 3-14 luglio; Erika Francesca Gaetani, Benedetta Pilato e Antonella Crispino, che invece difenderanno i colori italiani agli Europei juniores in programma a Kazan; Marina Cacciapuoti e Raffaele De Simone, portacolori azzurri alla Mediterranean Cup che si svolgerà in Bulgaria fra un mese. E ancora, occhi puntati su talenti come Ballo, Bianchi, Berlincioni, Di Tora, Trombetti, Carli, Galizi, Milli, Pellizzari, Foffi.

Numeri da record per questa edizione del Grand Prix-trofeo Coconuda: nove le regioni rappresentate (Campania, Lazio, Puglia, Basilicata, Lombardia, Molise, Marche, Emilia Romagna, Veneto) con un totale di 75 squadre iscritte e ben 900 atleti (dei quali circa 200 provenienti da fuori regione), per un numero di atleti-gara che supera quota 2.500. Tra i team più rappresentativi da segnalare la laziale Aniene (prima nel campionato italiano a squadre maschile e femminile), la Lombarda In Sport Rane Rosse (seconda al campionato italiano a squadre maschile e terza in campo femminile femminile) e l’Aurelia (terza al campionato italiano a squadre maschile) oltre ai gruppi sportivi nazionali di Fiamme Oro, Carabinieri, Esercito, Fiamme Gialle, Fiamme Azzurre. Tra i team campani da segnalare Canottieri Napoli, Olimpic Nuoto Napoli, Sporting Flegreo e Assonuoto Caserta (società vincitrice del trofeo Grand Prix Città di Napoli nel 2018).

Oltre al trofeo Coconuda, destinato alla società prima classificata in assoluto, il Grand Prix Città di Napoli mette in palio altri due ambiti riconoscimenti per le squadre partecipanti: quello dedicato alla memoria di Filippo Calvino (per la società prima classificata nella categoria Ragazzi) e quello intitolato ad Enzo Fusco, che invece premierà la compagine prima classificata nella categoria assoluta unificata (Juniores-Cadetti-Seniores).

Conferenza stampa di presentazione

COMUNICATO STAMPA

Federica Pellegrini alla quarta edizione del Grand Prix-trofeo Coconuda di nuoto a Caserta

Domani, martedì 21 maggio, ore 10 conferenza nella sala giunta della Provincia di Caserta

La “Divina” Federica Pellegrini, che per la prima volta in carriera sarà a Caserta; il re europeo della velocità Luca Dotto; Santo Condorelli, quarto nei 100 sl alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016. Sono alcuni dei nomi più importanti iscritti alla quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Coconuda, che quest’anno si disputerà alla Stadio del Nuoto di Caserta. Un’edizione da record, visto che in vasca ci saranno quasi mille atleti e che le prove in programma nell’ultimo fine settimana di maggio coinvolgeranno più di 2.500 nuotatori-gara.

Una manifestazione che per due giorni catalizzerà l’attenzione del mondo natatorio nazionale, a un mese e mezzo dalle Universiadi e due dai Mondiali in programma in Corea del Sud, con molti atleti speranzosi di centrare i tempi limite utili a partecipare alle due kermesse.

Per presentare l’evento domani, martedì 21 maggio, alle ore 10, presso la sala giunta della Provincia di Caserta (viale Lubic, 6, ex area Saint Gobain) è in programma la conferenza stampa di presentazione, durante la quale saranno svelati i nomi di tutti gli atleti in gara e il programma completo della rassegna, con gli orari delle prove più attese. Alla conferenza parteciperanno tra gli altri il presidente della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca, il presidente dell’Agis (l’agenzia della Provincia di Caserta che gestisce gli impianti sportivi) Giuseppe Guida; il rappresentante del marchio Coconuda (main sponsor dell’evento) Fabio Esposito; il presidente del comitato organizzatore guidato dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione, Luciano Cotena; il direttore tecnico del Grand Prix, Francesco Vespe; il presidente regionale del Coni Campania, Sergio Roncelli; il delegato provinciale del Coni Caserta, Michele De Simone; il presidente del comitato campano della Fin, Paolo Trapanese.

Chiusura anticipata iscrizioni

  • Le iscrizioni sono state chiuse in anticipo per sopraggiunto numero limite di atleti, in relazione ai tempi disponibili nella due giorni.
  • Nei giorni precedenti all’evento il C.O. comunicherà come ritirare una unica busta, per ogni società iscritta, che conterrà i pass atleti che daranno accesso nei giorni di gara, da specifico ingresso. La busta conterrà un numero di biglietti/pass pari al numero di iscritti, ai quali saranno aggiunti biglietti/pass per tecnici ed accompagnatore/i in numero variabile in relazione al numero di atleti iscritti.

Tale busta sarà possibile ritirarla anche venerdì 24 maggio presso il botteghino dello Stadio del Nuoto di Caserta, a partire dalle 15;

  • Il pass tecnico con laccetto non garantisce accesso in piscina ma solo al bordo vasca;
  • Per chi non fosse in grado di ritirare la busta venerdì 24 maggio, potrà ritirarla, sempre al botteghino della piscina, sabato o domenica mattina a partire dalle ore 7.10;
  • Sarà possibile parcheggiare all’interno degli spazi della piscina, sino al raggiungimento del numero massimo di mezzi consentito. Oltre che in piscina, sarà disponibile il parcheggio negli spazi esterni adiacenti l’impinato;
  • Gli atleti dovranno posizionarsi negli specifici spazi a loro dedicati in piscina;
  • I biglietti sono già in vendita on-line su go2.it. (https://bit.ly/2VSXBc8). I prezzi:

sabato 25 maggio: € 8 + prevendita

domenica 26 maggio: € 8 + prevendita

sabato e domenica 25 e 26 maggio: miniabbonamento 2 giorni: € 12 + prevendita

I biglietti saranno acquistabili al botteghino dello Stadio del Nuoto:

Venerdì 24 maggio dalle 16 alle 20

Sabato 25 maggio dalle 7.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19

Domenica 26 maggio dalle 7.30 alle 16.30

  • Apertura cancelli:

Sabato                                               Domenica

atleti/tecnici: 07.15                    atleti/tecnici: 07.15

pubblico: 08.15                            pubblico: 08.15

Inizio gare: 08.40                        Inizio gare: 08.40

  • Durante i due giorni del Grand Prix, in specifici spazi, ci saranno momenti dedicati per incontrare i vari campioni presenti. Lo speaker ufficiale cadenzerà i vari appuntamenti previsti.

Luca Dotto e Santo Condorelli protagonisti di una supersfida nei 100 stile

Da un lato il dominatore della velocità azzurra negli ultimi anni, campione europeo nel 2016 a Londra e vicecampione continentale la scorsa estate a Glasgow; dall’altro uno dei suoi più grandi antagonisti, nel palmares medaglie mondiali in vasca lunga e vasca corta e un quarto posto conseguito alle Olimpiadi di Rio nel 2016. Da un lato il re di Napoli, che ora punta a meritarsi lo scettro anche a Caserta; dall’altro l’italo-canadese che guarda con fondate speranze al prossimo impegno iridato in vasca lunga in programma in Corea del Sud. L’uno contro l’altro nello stadio del nuoto di Terra di Lavoro.

Si arricchisce di altri protagonisti di valore assoluto la quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Coconuda, quest’anno in programma a Caserta il 25 e 26 maggio prossimi. Hanno infatti accettato l’invito degli organizzatori della Eventualmente eventi & comunicazione, guidati da Luciano Cotena con la direzione tecnica di Francesco Vespe, anche Luca Dotto e Santo Condorelli. E così la gara dei 100 stile libero si preannuncia già da adesso stellare: una riedizione della finale dei campionati italiani e soprattutto un’occasione per i due atleti azzurri di segnare il tempo in vista dei Mondiali di Gwangju, in programma dal 12 al 28 luglio. Dotto e Condorelli infatti sono già certi di partecipare alla rassegna coreana, ma per ora solo in staffetta (quella italiana si candida all’accesso in finale e può puntare poi a qualcosa di importante): da ora in avanti insomma lavoreranno per ottenere il tempo minimo previsto per conquistare il lasciapassare per la Corea.

E da Caserta potrebbero passare le sorti di tanti altri nuotatori che aspirano ad un posto per i Mondiali, grazie anche al fatto che il Grand Prix-trofeo Coconuda è inserito in calendario a meno di due mesi dalla manifestazione iridata. Un aspetto importante, che gli organizzatori sono certi porterà a breve altri importanti nuotatori italiani e stranieri a partecipare alle competizioni del 25 e 26 maggio allo stadio del nuoto di Caserta.

Intanto è già possibile acquistare i biglietti per l’evento: attraverso il circuito GO2 (qui) sono a disposizione sia i tagliandi unici per ognuno dei due giorni di gara, sia un miniabbonamento per tutto il week end di competizioni in programma allo stadio del nuoto di Caserta.

Federica Pellegrini ed il Grand Prix 2019 arrivano a Caserta

Federica Pellegrini sbarca a Caserta insieme al Grand Prix Città di Napoli il 25 e 26 maggio

La rassegna si svolgerà allo Stadio del Nuoto: l’annuncio della Divina sui suoi profili social

“Sono felicissima di comunicarvi che finalmente vedrò Caserta. Ebbene sì, quest’anno il Gran Prix Città di Napoli si sposta a Caserta (25/26 maggio). Ci vediamo in vasca! Io sarò presente il 25. L’annuncio porta la prestigiosa firma di Federica Pellegrini, che ha voluto manifestare in questo modo, attraverso i suoi seguitissimi profili social, la felicità per la prossima trasferta in Terra di Lavoro, in occasione della quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli, la rassegna natatoria che quest’anno si svolgerà nello Stadio del Nuoto di Caserta il 25 e 26 maggio 2019.

Una scelta quella fatta dagli organizzatori, guidati da Luciano Cotena con la direzione tecnica di Francesco Vespe, che ha permesso anche di portare la rassegna dal profilo sempre più internazionale in un’altra prestigiosa location campana: “A Caserta – confessa Luciano Cotena – siamo stati accolti a braccia aperte, nonostante anche qui come alla Scandone di Napoli l’impianto sia interessato da lavori di riqualificazione in vista delle Universiadi. Devo pertanto ringraziare la Provincia di Caserta e l’Agis, l’agenzia che gestisce gli impianti sportivi, che non solo ci hanno accolto a braccia aperta, ma sin da subito non ci hanno fatto mancare il loro prezioso supporto”.

Anche per questo gli organizzatori del Grand Prix Città di Napoli non stanno lesinando sforzi per fare dell’appuntamento dei prossimi 25 e 26 maggio un evento di ampio respiro internazionale e ricco di grandi campioni del nuoto nazionale e straniero.

Il primo colpo messo a segno dagli organizzatori è appunto quello della “Divina”: Federica Pellegrini sarà per la prima volta a Caserta e una volta raggiunta l’intesa con i responsabili del meeting ha voluto salutare la cosa attraverso i propri profili social. Di più: Federica Pellegrini ha già fatto sapere di volere visitare le bellezze della città, a cominciare ovviamente dalla Reggia. A dimostrazione che il più grande talento del nuoto italiano verrà a Caserta sì per saggiare la propria condizione a due mesi dall’appuntamento clou della stagione natatoria, i campionati del mondo in Corea del Sud in programma dal 12 al 28 luglio, ma anche per conoscere e ammirare una città di cui ha sentito tanto parlare ma che finora non è mai riuscita a visitare.